Cosmetica del nemico

Conoscete i libri di Amélie Nothomb? Dovreste farlo. Sono pazzeschi, nel vero senso della parola. Intendo dire che, alle volte, si potrebbe pensare che ci sia dell’assurdo in ciò che scrive quest’autrice: è esattamente quel che accade in Cosmetica del nemico. Si tratta di un dialogo davvero paradossale, una roba che ti fa pensare “Wow, non è possibile, che razza di personaggio è mai questo?”. Poi arrivi alla fine e dici “Gasp! Gulp!” e tutte quelle meravigliose espressioni da papero che richiamano quella sensazione lì, di trasalimento. Ho pensato un sacco a questo libro, che non gli daresti due lire perchè è breve e, quindi, sei lì a ragionare sul fatto che finirà nel giro di qualche ora. C’ho messo 3 giorni, mi pare. Sì, forse sono in quel periodo lì, del lettore-lumaca. Avete presente, no? Quando non riuscite proprio proprio a trovare qualcosa che vi prenda davvero. In verità, questo è uno di quei libri che ti prende dopo, che rimani attaccato a quelle vaghe immagini che ti sei girato in testa come un film mentre scorrevi piano le pagine. Mmm. Non voglio anticipare nulla, però. Solo porre una questione: chi è il vostro vero nemico? Ammesso che ne abbiate uno, che qua siamo dalla parte del peace&love, della nonviolenza e dell’amore fraterno. Siamo però anche molto di mente aperta, perciò coraggio, dite la vostra che io, forse, ho detto la mia.

“Si vede subito quando uno legge. Chi legge, chi legge veramente, è altrove.”

Titolo: Cosmétique de l’ennemi Cosmetica del nemico

Autrice: Amélie Nothomb

Editore: Voland 

ISBN: 9788888700007

Questo articolo ha un commento

  1. Dico la mia… Io, sempre io, il nemico numero uno sono io stessa, che domande?! E poi… E poi… Un sacco di gente che penso sia un nemico e magari non lo è affatto. Insomma, da brava diffidente, penso che il mondo intero sia contro di me e quindi, tornando al punto di partenza, il mio nemico è… La paura: di non piacere, di non riuscire a fare le cose per bene, di non essere all’altezza delle situazioni… Insomma, dovrei cambiare specchio o mettermi gli occhiali… Eheheh

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.